Un uomo che volea volare.

La vita di Mr. Jones è come la partita a ping pong che si ritrova a giocare contro un’altra paziente, nell’ospedale psichiatrico dove è in cura, in seguito a due episodi maniacali: un continuo botta e risposta con un mondo in cui ci sono molti impiccioni e poche persone che si interessano, che obbedisce a regole diverse dalle sue e che sembra condannarlo alla sconfitta.

Tutto cambia quando entra in campo la Dottoressa Bowen che, aiutata dalla sua preparazione e soprattutto dalla capacità di ascoltare, riesce a entrare in relazione con Jones non come un’avversaria, bensì come un’amica. Giorno dopo giorno il loro rapporto diventa sempre più intimo e la distinzione medico-paziente talvolta perde di solidità: Mr. Jones, infatti, possiede un genio analitico misto a un’affinata sensibilità capace di sviscerare lo stato delle cose e leggere dentro le persone. Alla professionalissima Dottoressa Bowen non era mai capitato un caso del genere e ora anche lei ha bisogno di aiuto, per finire la partita. Chi vincerà?

Un film che riesce a rimanere scorrevole e ironico, pur trattando con serietà e umanità il tema delle malattie maniaco-depressive.

Ho scoperto un nuovo Richard Gere: bravissimo a fare il matto e non solo il latin-lover sale e pepe, come siamo abituati a vederlo di solito.

Keps*

503615mr-jones-posters

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...